MI PRESENTO

Sono Marcello Milazzo, nato il 13 aprile a Roma parecchi anni fa (ma non me li sento!) e fin da ragazzo interessato a scoprire cosa c’è dietro il mistero della vita…
Ho trascorso la mia vita tra il lavoro di bancario, lo sport (nuoto, subacquea, rugby, karate, sci), e le mie ricerche esoteriche.

Sono quello che in ambiente esoterico viene chiamato un “cercatore”, e questo mi ha fatto conoscere vari gruppi, varie discipline, vari seminari, vari modi in cui l’uomo affronta i suoi interrogativi esistenziali.
Tutto ciò mi ha portato ad una crescita personale (non mi confronto con nessuno, ma solo con me stesso…) che mi ha permesso di maturare delle certezze che sento risuonare profondamente nel mio interiore.

Rimango comunque un cercatore… nel senso che è sempre viva in me la curiosità e il fascino di scoprire altri aspetti della vita in questa dimensione. Questo significa che metterò sempre alla prova la mia convinzione e la mia coerenza interiore e non rifiuterò mai di conoscere altri punti di vista. Credo che questa apertura sia l’atteggiamento più responsabile per chi ha tanta strada da fare e la vuole percorrere con la massima consapevolezza possibile.

So bene che il grande pericolo del cercatore è di non fermarsi mai e lasciarsi sfuggire tutte le occasioni valide che trova. Per questo è necessaria una grande attenzione a non perdersi semplicemente nella ricerca. Occorre scindere le due cose: è basilare il continuo lavoro di crescita spirituale su sé stessi, mentre la ricerca serve solo ad avere un confronto, una conferma, una conoscenza di quanti aspetti può assumere l’eterna ricerca dell’uomo in questa dimensione creata proprio per fare questa esperienza…
Quindi nel fare la ricerca deve essere ben chiaro che serve a soddisfare la mente per mettere in pratica le proprie capacità di discernimento, ma di per sé non apporta alcuna crescita spirituale. E’ come raccogliere tutte le informazioni e tutti i pareri per sapere qual è il modo migliore per andare in bicicletta, ma non si impara veramente finché non si prende la bicicletta e ci si monta sopra!

Così nel 2003 sono approdato alla Scienza Unitaria di I.J.P. Appel Guéry (sito web principale: www.qualitativelife.com), che ho riconosciuto come ottima via di elevazione spirituale e capace di indirizzare chi è pronto a seguire una vera via iniziatica. Da allora ho centralizzato vari gruppi seguendo i principi di questa Via.

Perché ho chiamato ENERGIE questo blog? Semplicemente perché tutto è energia, anche quella densa e apparentemente stabile che noi chiamiamo materia, e quindi di qualsiasi cosa si voglia parlare, si sta parlando in realtà di energie. Avete mai provato a tradurre qualsiasi fatto della vita, qualsiasi azione, qualsiasi pensiero, in termini di energia? Secondo me è un modo per superare gli aspetti superficiali e andare al significato essenziale delle cose.

L’uomo stesso è una somma di energie spesso anche contrastanti, di cui deve ancora imparare a ottenere il controllo. Il suo corpo è un aggregato temporaneo di energie (normalmente chiamato incarnazione) e quindi, come qualsiasi altra materia, è destinato a disgregarsi. Per questo è necessario non identificarsi completamente con il proprio corpo e connettersi il più possibile con la propria essenza immortale…

Un altro concetto da tenere presente è che, come dicono gli yoghi indiani, e oggi anche gli scienziati di tutto il mondo, la realtà è una illusione: infatti come percepiamo la realtà che ci circonda? Con i sensi di cui è dotato il nostro corpo! Ma noi sappiamo bene che ognuno dei nostri sensi percepisce una gamma piuttosto ristretta di energie, e questo ci inganna facendoci pensare che la realtà sia tutta lì. In pratica sono i nostri sensi a ritagliare e interpretare per noi una piccola parte di ciò che esiste. Se avessimo dei sensi in più o se i nostri sensi fossero più potenti percepiremmo una realtà molto più ricca, con altri colori, altri suoni, altre forme, altre energie! Ma rimarrebbe sempre soltanto una piccola parte…

E se andassimo oltre? Riusciamo a concepire che l’uomo è un essere creatore, cioè è in grado di modificare e influire sull’energia che lo circonda, sia coscientemente che incoscientemente, creando così la propria realtà e tutto ciò che esiste in questo universo?
Ha detto il Buddha:
“Noi siamo quello che pensiamo. Tutto ciò che siamo nasce con i nostri pensieri… Noi creiamo il nostro mondo.”

Come fa un povero essere appena incarnato a capire tutto questo da solo? Si ritrova un corpo nuovo nuovo che deve imparare ad adattarsi alla realtà che percepisce…
Ed è questo l’entusiasmante della vita! Vedere cosa siamo capaci di fare catapultati in una dimensione virtuale (possiamo chiamarla così visto che è una illusione…) in cui dobbiamo imparare di tutto…  Ci ritroviamo a dover soddisfare delle necessità impellenti senza la minima preparazione: sopravvivenza, nutrizione, protezione, conforto, accettazione da parte degli altri, autostima, e poi amicizia, amore, successo, obiettivi da raggiungere, evoluzione…

Per fortuna possiamo contare su chi è arrivato prima, e può darci delle istruzioni.    Purtroppo quelle istruzioni sono soltanto il meglio che il nostro progenitore (o chi per lui) è riuscito a raggiungere! Ci sono sempre tanti malintesi e tanti errori… Per questo è necessario, arrivati all’età adulta (ma io direi prima possibile se il discernimento ci sostiene), verificare in modo critico tutte le nostre conoscenze ripartendo da zero per ridurre al minimo i nostri condizionamenti. Solo accettando di dover cambiare in ogni cosa è possibile una vera evoluzione. D’altra parte è ovvio: evolvere significa migliorare e migliorare significa cambiare. Provate a immaginare voi stessi ad un livello superiore di evoluzione: pensate che vi sarà rimasto qualcosa di ciò che siete adesso? Nulla, se non la coscienza del percorso che avete fatto! Quindi è chiaro che qualsiasi attaccamento ad una vostra convinzione attuale deve essere lasciato andare…

Credo che se si mettessero in grado i giovani di assimilare questi concetti fin dall’inizio essi potrebbero avere da subito un atteggiamento più cosciente verso la vita.

Questa è solo una panoramica generale del mio pensiero. I miei prossimi post saranno dedicati ad argomenti più particolari. Non intendo fare un trattato completo sulle energie, ma solo citare quelle informazioni che hanno contribuito a costruire la mia visione della vita.

Mi rivolgo principalmente ai dubbiosi, agli indecisi, ai pessimisti, a chi non si è ancora occupato di questi argomenti, ma anche a chi ha già iniziato a fare le proprie ricerche.  Se almeno una di queste persone trarrà qualche vantaggio da ciò che espongo, avrò raggiunto il mio obiettivo. Non è detto che le mie esperienze vadano bene per tutti, ma è sufficiente che siano filtrate dal proprio discernimento e dalla propria coscienza, prendendo solo ciò per cui si sente una risonanza interiore.

 Sarò molto contento se qualcuno sarà così interessato dai miei scritti da lasciarmi un suo pensiero. Quindi abbraccio i miei gentili lettori ed auguro a tutti buona vita…

 

This entry was posted in Energie and tagged , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

11 Responses to MI PRESENTO

  1. sabrina says:

    Grazie Marcello per questa introduzione che spiega in maniera chiara il tuo pensiero e la tua esperienza.

  2. marcelloroma says:

    Grazie Sabrina, devo dire che ho fatto una piccola scoperta: esprimendomi con questo blog riesco a chiarire il mio pensiero non solo con gli altri ma specialmente con me stesso!

  3. Ciao Marcello bello il tuo blog, ti invio un abbraccio Gioia

  4. peter says:

    Thank you Marcello…I enjoyed reading about your experience, and your realizations…..I look forward to your next post 🙂
    Peter

  5. Laura e Antonio says:

    noi che ti conosciamo personalmente ed “Energeticamente” ormai da tanto tempo, possiamo solo dirti che questo blog è l’ennesima prova della tua bellissima voglia di trasferire a chi è pronto a riceverle tutte le tue conoscenze…una qualità che in te abbiamo sempre amato molto e che ci ha insegnato tanto!

    un abbraccio di luce ma anche di tanto affetto!

    Laura e Antonio

    • marcelloroma says:

      Laura e Antonio, sono veramente commosso dal vostro apprezzamento anche perché so che avete le potenzialità per bruciare molte tappe del vostro percorso… tanti auguri per il vostro viaggio personale!

  6. giuliana says:

    ciao!e molto interessante ciò che scrivi e con l’occasione volevo ringraziarti x quello che sto imparando,sono contenta di averti incontrato , credo e spero che riuscirò a vedere con il tempo la vita da un’altro punto di vista ,ti abbraccio .giuliana

  7. marcelloroma says:

    Grazie Giuliana per le tue parole! Voglio dirti qualcosa che potrebbe esserti di aiuto:
    se trovi interesse in questi discorsi sicuramente già avevi iniziato questo percorso nelle tue vite passate… Inoltre per ottenere un vero cambiamento puoi fare qualunque cosa ma non c’è niente di così determinante come un fortissimo e incessante desiderio di cambiare! Ti auguro un ottimo percorso evolutivo

  8. SONIA says:

    Ciao Marcello, volevo maggiori delucidazioni in merito.. il tuo blog è fatto molto bene,mi piace.

    • marcelloroma says:

      Dimmi pure Sonia, scusami se ti rispondo solo adesso, ma il blog era stato chiuso per qualche mese per un problema che ora è superato.
      Comunque comunico a tutti che possiamo anche colloquiare separatamente, basta scrivermi a questo indirizzo e-mail: marmil13@alice.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*